Riqualificazione energetica in bioedilizia

Bioedilizia Case di paglia Energie rinnovabili

Riqualificazione energetica di una villetta a schiera attraverso la posa di un cappotto termico interno e l’installazione di due impianti a fonte rinnovabile: solare termico e fotovoltaico.

Il contesto

Siamo sulla collina modenese dove le estati sono calde e afose e gli inverni umidi e freddi. La villetta a schiera dei nostri committenti non è da considerarsi quale casa indipendente, sebbene abbia un ingresso autonomo, ma appartenente ad un condominio di villette a schiera. Inoltre, essendo costituita da mattoni faccia a vista, non può subire modifiche esterne senza il consenso dei condomini in quanto  avrebbero un importante impatto sulla “paesaggistica”. Intervenire sui muri esterni in questo contesto è, pertanto, molto difficile.

 

Le richieste del committente

Questa è l’occasione in cui abbiamo a che fare con committenti particolarmente informati e attenti ai temi della bioedilizia. Desiderano riqualificare da un punto di vista energetico la propria abitazione, attraverso la posa di un cappotto termico costituito da materiali naturali e la sostituzione integrale dell’impianto di riscaldamento con uno a fonte rinnovabile.

 

La nostra soluzione

Non potendo agire all’esterno dell’involucro, abbiamo optato per un cappotto interno poco invasivo, il cui spessore varia dai 16 ai 7 cm, a seconda delle necessità e corre lungo le pareti disperdenti (cioè esterne) dell’immobile. L’intelaiatura è in legno e il tamponamento in materassini di fibra di canapa. Sopra allo strato in canapa vengono posati pannelli radianti in argilla.

I pannelli contengono la serpentina per il riscaldamento e il raffrescamento ed il funzionamento è uguale a quello tradizionale a pavimento, ma addossato alle pareti verticali, quindi più efficace. La posa poi di pannelli a “secco” velocizza i lavori e li rende meno invasivi.

 

pannello radiante 2 studio lancri 2

 

Non tutta la parete deve essere coperta da pannelli radianti ma solo la parte necessaria per garantire un buon comfort abitativo. L’intonaco di copertura è in argilla cruda e permette al cappotto un’ottima traspirabilità, oltre a esercitare un’azione di regolazione dell’umidità nella stanza. Anche l’intonaco di finitura è in argilla e ricorda i colori della natura, caldi e rilassanti.               

I pannelli radianti sono poi collegati ad una pompa di calore aria-acqua, la quale viene alimentata dall’impianto fotovoltaico posato sul tetto. Sempre sulla copertura è stato installato un impianto solare termico  con accumulo di  400 litri, per il riscaldamento dell’acqua calda sanitaria.

Il sottotetto non abitabile è stato infine isolato tramite la posa a terra di materassini in fibra di iuta riciclata.

Grazie allo sfruttamento di ecobonus e bonus ristrutturazione, i committenti dovranno sostenere circa un terzo dei costi totali dell’intervento.

 

 

 

 

Fitodepurazione, l'impianto è attivo!

Fitodepurazione, l'impianto è attivo!

Possiamo finalmente osservare dal vivo l’impianto di fitodepurazione per cui abbiamo eseguito il progetto preliminare e la direzione lavori.

Scopri di più
La consegna del cantiere

La consegna del cantiere

La consegna di un cantiere è un momento emozionante.

Scopri di più

Per approfondire

Casa delle streghe

Casa delle streghe

Il progetto è sito in Germania, nel nord del Brandeburgo, nella cosiddetta "die deutsche Tuscany" o "Toscana tedesca", proprio per la bellezza delle sue colline e la dolcezza del suo paesaggio. Abbiamo sviluppato il progetto architettonico in collaborazione con lo studio Spreeplan Projekt UG di Berlino.

Scopri di più
La progettazione Bioclimatica

La progettazione Bioclimatica

L’architettura bioclimatica è quell'arte della progettazione architettonica che parte dalle caratteristiche climatiche e ambientali del sito di edificazione e riesce a sviluppare un progetto coerente, sfruttando al massimo l'energia e le possibilità offerte dal territorio.

Scopri di più
"E tu cosa fai?" Puntata 20/2019

"E tu cosa fai?" Puntata 20/2019

Mercoledì 12 giugno è andata in onda l'intervista all'interno della trasmissione "E tu cosa fai? Idee e storie di sostenibilità" puntata 20/2019, sul canale TRC.

Scopri di più
Case in legno e paglia

Case in legno e paglia

La casa è un’esperienza fisica, fatta di materiali, colori, odori, luci, spazi e suoni; è quel posto che ci sentiamo addosso, che portiamo con noi come un vestito, che ci fa sentire sicuri e protetti. La casa è un po’ la nostra terza pelle e, come accade per ogni organo, riesce a farci stare bene finché è in salute. 

Una casa in legno e paglia è ciò che di meglio può esserci per farci vivere in accordo con la natura e custodire la nostra storia.

Scopri di più
Gazzetta di Modena 01/11/2019

Gazzetta di Modena 01/11/2019

Ringraziamo tutta la redazione della Gazzetta di Modena per l'articolo pubblicato oggi sullo Studio Lancri!

Scopri di più
Bioedilizia e bioarchitettura

Bioedilizia e bioarchitettura

La bioedilizia e la bioarchitettura sono discipline progettuali e costruttive che prediligono l’uso di materiali naturali, sostenibili, ecologici, basso emissivi, salubri, eventualmente riciclati e con un ciclo di vita virtuoso, sia nella fase produttiva, sia in quella di smaltimento finale.

Scopri di più

Vuoi conoscerci meglio?

Siamo a tua disposizione per parlare di progetti in bioedilizia e bioarchitettura. Iniziamo dalle tue aspettative e cerchiamo insieme le soluzioni migliori per costruire in modo sostenibile.

 

Dichiaro di aver preso visione della privacy presente nel sito

loading