studio LANCRI progetti casa della resistenza bioedilizia case di paglia cover

Casa della Resistenza

Case di paglia Energie Rinnovabili Pratiche amministrative Bioedilizia Serre solari e giardini d'inverno

La centenaria casa di campagna preesistente, locata in un tranquillo contesto rurale in provincia di Modena, è stata la base di un gruppo di partigiani della Resistenza italiana durante la seconda guerra mondiale.

Da qui il nome del progetto.

Dall'analisi dello stato di degrado delle strutture rimaste e da una analisi costi-benefici, è risultata più efficace l’operazione di demolizione e nuova costruzione, piuttosto che quella del risanamento.

Il nuovo progetto riguarda una residenza unifamiliare e un magazzino agricolo.

I criteri della bioclimatica e della bioedilizia sono alla base di questo progetto.

Le aperture principali sono a sud, per garantire una piacevole illuminazione diffusa durante l’inverno, quando il sole è più basso all'orizzonte, così da sfruttare al massimo il contributo passivo del sole anche per il riscaldamento.

L’alto portico costruito sul lato sud permette la protezione estiva della facciata, che resta ombreggiata e più temperata in estate, grazie al sole che in estate è alto in cielo e i cui raggi verticali possono così essere schermati dal portico.

timelapse costruzione

La tecnica costruttiva è quella della casa di paglia.

Lo spessore dei muri e la qualità dell’isolamento in balline di paglia permettono di riscaldare la casa solo 3 o 4 mesi l’anno. Grazie a un sistema di canalizzazione dell’aria è sufficiente riscaldare l’immobile con una semplice stufa a biomassa tipo pellet posta in soggiorno.

L’impianto fotovoltaico, il pozzo di approvvigionamento idrico e un sistema di fitodepurazione dei reflui (cioè la depurazione degli scarichi tramite l’impiego di piante) completano l’impiantistica della bifamiliare, che risulta di fatto indipendente dagli approvvigionamenti energetici esterni.

La residenza è praticamente autosufficiente. Autarchica.

Il progetto è stato eseguito con il metodo BIM (Building Information Modeling) di gestione dei progetti.

Questo ha permesso di ottimizzare il processo e avere, già in fase progettuale, una gestione e un controllo immediato dei costi.

 

 

LA CONSEGNA DEL CANTIERE

LA CONSEGNA DEL CANTIERE

La consegna di un cantiere è un momento emozionante.

Scopri di più
SUPERFICI, MATERIA VIVA

SUPERFICI, MATERIA VIVA

Crediamo che una superficie sia bella quando riesce a tirare fuori il massimo dalla materia di cui è composta.

Scopri di più

Progetti correlati

La corte degli archi

La corte degli archi

Case di paglia Energie Rinnovabili Pratiche amministrative Bioedilizia Serre solari e giardini d'inverno

Questa villetta con autorimessa gode di uno dei panorami più belli della provincia di Modena. Abbiamo sviluppato questo progetto insieme all' arch. Valeria Bottini

Scopri di più
Casa delle streghe

Casa delle streghe

Case di paglia Energie Rinnovabili Pratiche amministrative Bioedilizia Serre solari e giardini d'inverno

Il progetto è sito in Germania, nel nord del Brandeburgo, nella cosiddetta "die deutsche Tuscany" o "Toscana tedesca", proprio per la bellezza delle sue colline e la dolcezza del suo paesaggio. Abbiamo sviluppato il progetto architettonico in collaborazione con lo studio Spreeplan Projekt UG di Berlino.

Scopri di più
Bifamiliare in Brandeburgo

Bifamiliare in Brandeburgo

Case di paglia Energie Rinnovabili Pratiche amministrative Bioedilizia Serre solari e giardini d'inverno

Il progetto riguarda la nuova costruzione di due unità abitative con autorimessa interrata.

Scopri di più

Vuoi conoscerci meglio?

Siamo a tua disposizione per parlare di progetti in bioedilizia e bioarchitettura. Iniziamo dalle tue aspettative e cerchiamo insieme le soluzioni migliori per costruire in modo sostenibile.

 

Contattaci

Dichiaro di aver preso visione della privacy presente nel sito

loading